“Giornata mondiale della prematurità”: open day al San Giovanni di Dio

0
94

Oggi incontri con i medici, le ostetriche e gli infermieri

Anche l’ospedale San Giovanni di Dio, insieme agli altri punti nascita dell’Azienda, organizza un open day nei reparti di ostetricia e neonatologia per festeggiare la “Giornata mondiale della prematurità”.

Dall’inizio dell’anno sono 329 i bambini venuti alla luce nei punti nascita della Asl Toscana centro prima di aver raggiunto la 37esima settimana di età gestazionale. Dal primo gennaio dei 329 bambini nati pretermine nei sei punti nascita aziendali risultano: 96 al San Giovanni di Dio; 42 al San Jacopo di Pistoia; 125 al Santo Stefano di Prato; 8 a Borgo San Lorenzo; 18 al Santa Maria Annunziata e40 al San Giuseppe di Empoli. Nel mondo 1 bambino su 10 nasce prematuro, mentre in Italia i neonati prematuri sono il 6,9% delle nascite, percentuale che ha visto un incremento negli ultimi due anni di emergenza sanitaria.

Per l’occasione oggi, giovedì 17 gennaio a partire dalle 10, i medici, le ostetriche e gli infermieri, incontreranno la popolazione per spiegare i percorsi e le modalità di presa in carico della madre e dei piccoli pazienti e per sensibilizzare l’opinione pubblica su questo evento. La giornata del prematuro è caratterizzata dal colore viola e il viola è anche il colore che contrassegna il percorso che conduce i partecipanti alla sala riunioni. L’iniziativa si svolge con il sostegno dell’onlus Piccino Picciò e Cuore di maglia.