Dimissioni dalla CAI: il chiarimento di Opi Firenze – Pistoia

0
647

Il punto della presidente di Commissione Laura D’Addio e del presidente dell’Ordine David Nucci

In questi giorni si legge e si parla delle dimissioni di alcuni componenti della Commissione di Albo Infermieri (CAI) dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Firenze – Pistoia. A dire il vero, si parla e si legge in un circolo ristretto, quindi è il momento di farne questione pubblica per tutti gli iscritti e per tutti gli interessati alla nostra professione.

Allora mettiamo in trasparenza l’accaduto e cosa accadrà di conseguenza.

Partiamo dalla cronaca: nell’arco di una settimana, a dire il vero neppure 7 giorni veri e propri, ben 4 componenti della CAI hanno presentato le proprie dimissioni. Di conseguenza, sommando le 4 uscite di questo momento a una che era avvenuta un anno fa circa, la CAI è rimasta con 4 componenti rispetto ai 9 iniziali, in pratica in numero insufficiente, secondo la normativa, per poter continuare il suo lavoro.

Vediamo ora cosa accadrà: intanto i componenti che hanno presentato le dimissioni hanno più propriamente espresso l’intenzione di lasciare la CAI, in quanto non potranno farlo immediatamente, insomma ‘detto fatto’, ma come per tutti i ruoli istituzionali solo sulla base della cosiddetta prorogatio, ovvero solo quando subentreranno i successivi componenti. Questi ultimi saranno individuati tramite apposite elezioni suppletive, che l’OPI si appresta a indire. Tramite queste elezioni, gli iscritti avranno la possibilità di scegliere, eleggere, votare coloro che vogliono che vadano a sostituire gli uscenti. Tutti noi ci aspettiamo che siano colleghi motivati e desiderosi di portare nuove energie alla CAI e all’Ordine nel suo insieme, trasformando quindi un’apparente perdita in un arricchimento inaspettato.

Per quanto riguarda l’attuale attività della CAI, andrà avanti per gli aspetti ordinari, per esempio per le iscrizioni all’Albo professionale, mentre il pieno della sua attività a fianco del Consiglio Direttivo riprenderà a elezioni avvenute.

Cosa dice in proposito la Presidente della CAI Laura D’Addio? “Salutiamo cordialmente chi se ne sta andando, aspettiamo i colleghi che arriveranno. Abbiamo dato finora il nostro meglio e aspettiamo chi arriverà col più caloroso benvenuto, all’interno di un clima di lavoro positivo e costruttivo. In breve presenteremo il bilancio di metà mandato, in modo che tutto quello che affermo sia sostanziato dai fatti”.

Anche il Presidente dell’OPI David Nucci sottolinea: “il nostro intento è lavorare al meglio per tutti gli iscritti, per sostenere il loro lavoro oneroso di questi tempi e per tutelare i loro diritti e interessi. Lo abbiamo fatto con chi è stato finora con noi, lo faremo ancora con più impegno con chi si aggiungerà: questione di pochi giorni e vi daremo notizia dei nuovi 5 componenti della CAI che di sicuro porteranno un costruttivo apporto alla nostra famiglia professionale”.