Il Meyer è ufficialmente Istituto di ricerca e cura a carattere scientifico per la pediatria

0
255

L’annuncio del sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri

«Il mondo della ricerca e dell’assistenza sanitaria italiana si arricchisce di una nuova eccellenza: oggi ho firmato il decreto di riconoscimento dell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze come Istituto di ricerca e cura a carattere scientifico (Irccs) per la disciplina pediatria». Così il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha annunciato ieri attraverso la propria pagina Facebook l’importante novità che riguarda l’ospedale pediatrico fiorentino.

Il Meyer diventa così il 53esimo Irccs italiano

Il Meyer, diventa così il 53esimo Irccs italiano, a seguito di un complesso iter avviato un anno fa dopo un’articolata istruttoria da parte del Meyer e culminata nella istanza di riconoscimento, avanzata dalla Regione Toscana. A seguito della valutazione positiva da parte di una commissione di valutazione indipendente, inviata al Meyer dal Ministero della Salute lo scorso dicembre e del parere positivo della Conferenza Stato-Regioni, ecco arrivato il decreto di riconoscimento.

Sileri: «le tecnologie moderne di cui è dotato il Meyer si associano all’attività di ricerca e alle nuove terapie»

«Fondato nel 1884, il Meyer è un ospedale pediatrico di alta specializzazione con 250 posti letto – ha proseguito Sileri -, ed è centro di riferimento nazionale per le patologie pediatriche ad elevata complessità. Le tecnologie moderne di cui è dotato si associano all’attività di ricerca e alle nuove terapie in modo da trasferire in tempi rapidi le innovazioni al letto dei piccoli pazienti».

Giani e Bezzini: «un traguardo importante che onora l’intero sistema sanitario regionale»

«Il mondo della ricerca e dell’assistenza sanitaria italiana si arricchisce di una nuova eccellenza, sottolinea con orgoglio il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani insieme all’assessore regionale al diritto alla salute Simone Bezzini -: un traguardo importante che onora l’intero sistema sanitario regionale a partire da tutti i professionisti del Meyer, cui va un sentito ringraziamento per questo significativo e prestigioso risultato».

Zanobini: «un riconoscimento che apre delle prospettive inedite nel campo della ricerca pediatrica»

«È un risultato di portata storica nella lunga storia del Meyer – è il commento del direttore generale dell’ospedale pediatrico fiorentino, Alberto Zanobini -, un riconoscimento che apre delle prospettive inedite nel campo della ricerca pediatrica e che rappresenta un’opportunità unica per tutti i ricercatori dell’azienda ospedaliero-universitaria, e non solo».