Infermieristica e nuove consapevolezze: l’intervento delle coach Lucchesi e Terranova

0
252
Claudia Terranova e Giulia Lucchesi

Le due coach condurranno una riflessione sul tema in occasione dell’evento dell’11 maggio

«Avere successo? Significa riuscire a riconoscere, esprimere e comunicare i propri bisogni». Ruota attorno a questa riflessione l’intervento che Giulia Lucchesi e Claudia Terranova condurranno in occasione dell’evento “Mindfulness e soft skills: l’infermiere verso nuove consapevolezze”, organizzato da Opi Firenze Pistoia per il prossimo 11 maggio nella Sala Conferenze dell’Auditorium Cto (largo Piero Palagi,1 Firenze). A loro abbiamo rivolto alcune domande.

In programma ci sarà anche lo spettacolo dedicato a Florence Nightingale. Come s’intersecano il tema della consapevolezza nell’ambito della professione infermieristica odierna, con l’esempio di un’infermiera vissuta nell’Ottocento?

«La figura di Florence Nightingale è quella di una donna illuminata e visionaria che ha avuto il grande merito, fra i tanti, di avere trasformato l’infermieristica in una professione. I cambiamenti che ha portato nel mondo ospedaliero e infermieristico non sarebbero stati possibili se lei, per prima, non avesse accolto le proprie intuizioni, coltivato i sogni, messo alla prova le sue conoscenze e competenze con costanza, perseverando di fronte agli ostacoli e trasformando i fallimenti sempre in nuove opportunità. Ha saputo valorizzare tutte le sue abilità mettendole al servizio della sua visione illuminata».

 

Quali sono le caratteristiche di questo personaggio fondamentale per la storia della professione?

«Possiamo dire che Florence è stata, senza tema di smentita, una donna di successo con caratteristiche di autodeterminazione, competenza, passione, capacità di realizzare concretamente i suoi obiettivi».

 

Cosa si intende per successo personale?

«Si intende la capacità di progredire nel realizzare ideali ed obiettivi che sono di valore. Per raggiungere il successo personale, quindi, è necessario saper riconoscere i propri bisogni, saperli esprimere e comunicare. In occasione dell’evento parleremo proprio di questo».