Bonus Psicologo, fino a 600 euro l’anno per la cura della salute mentale

0
328

Il bonus è finanziato con 20 milioni di euro per tutto il 2022

 

Arriva il bonus psicologo. Il contributo economico, previsto dal decreto Milleproroghe, è finalizzato a sostenere le persone che si trovino in situazioni di disagio psicologico. Una condizione che ha visto una crescita esponenziale durante la pandemia. Complice il lockdown e le restrizioni, la crisi economica e le sue conseguenze sulla vita di tutti i giorni, il Covid-19 ha fatto registrare l’aumento di stati di stress, ansia, depressione e più in generale di disagi e disturbi di carattere psichico.

La nascita del Bonus Psicologo

Il bonus arriva grazie a un emendamento al Milleproroghe che ha visto come primo firmatario Filippo Sensi del Partito Democratico. Tanto hanno significato anche i numerosi solleciti e alla petizione online promossa da Movimento 5 stelle e Partito Democratico che ha raccolto 400mila firme. I dettagli pratici sono ancora da chiarire; si sa invece che lo stanziamento totale di risorse per il 2022 ammonta a 20 milioni di euro: 10 milioni per i contributi individuali alle persone e altrettanti per il potenziamento delle strutture sanitarie.

Come funziona e chi potrà richiederlo

La cifra massima a disposizione sarà definita in base alle fasce Isee e non sono previsti limiti di età. ll requisito fondamentale per poter accedere al Bonus Psicologo è un tetto Isee inferiore ai 50 mila euro. I redditi più bassi potranno contare fino a 600 euro all’anno. Si potranno sostenere circa 12 sedute, tenuto conto che una seduta da uno psicoterapeuta costa intorno ai 50 euro. Per le altre cifre spettanti in base al reddito e le modalità di erogazione si dovrà attendere apposito decreto che il Ministero della Salute pubblicherà a 30 giorni dall’approvazione del Milleproroghe.