Al Meyer l’incubatrice da trasporto di ultima generazione

0
712

La termo culla, donata dalla Fondazione Fiorenzo Fratini Onlus, è valida anche per i trasporti Covid

Standard elevati, trasporti Covid, ventilazione assistita (invasiva e non) ma anche meccanica umidificata adatta ai prematuri. Sono queste le principali caratteristiche della super incubatrice da trasporto di ultima generazione donata nei giorni scorsi al Meyer dalla Fondazione Fiorenzo Fratini Onlus. L’incubatrice è destinata al Servizio di Trasporto Protetto Neonatale, un’equipe sanitaria del Meyer altamente specializzata: grazie agli elevati standard, questa culla consente di raggiungere i piccoli pazienti in altri ospedali, di iniziare sul posto le terapie e quindi trasferirli a Firenze per le cure necessarie. È possibile poi riaccompagnarli, con la stessa incubatrice, presso le strutture territoriali quando il loro quadro clinico migliora e si stabilizza. Questa culla può essere utilizzata anche per il trasporto di piccoli pazienti Covid positivi: una caratteristica, questa, che la rende ancora più preziosa nel periodo attuale.
La termo culla, oltre a garantire un elevato standard di comfort per il neonato, permette di erogare le più moderne tecniche di ventilazione assistita (invasiva e non), il monitoraggio dei parametri vitali e le terapie necessarie alla stabilizzazione. È inoltre in grado di fornire anche una ventilazione meccanica umidificata, adatta ai neonati prematuri, che hanno bisogno che i gas medicali siano riscaldati.

«Siamo grati alla Fondazione Fratini per la loro vicinanza ed amicizia – spiega Alberto Zanobini, direttore generale del Meyer –. Questa incubatrice ci permette di contare su un ulteriore supporto per le delicate operazioni di trasferimento dei piccoli al Meyer ed è un tassello in più al servizio della cura dei piccolissimi».

«In questo anno così difficile appena terminato – racconta la Presidente della Fondazione Fiorenzo Fratini, Giovanna Cammi Fratini – la nostra Fondazione è orgogliosa di aver realizzato tutti i progetti sposati a inizio 2021. Il nostro grazie va a tutti i nostri sostenitori che non ci hanno fatto mancare il loro supporto e la loro fiducia. La Fondazione Fratini si è dedicata a tutti gli obiettivi con la stessa passione e dedizione di sempre e questa incubatrice donata al Meyer è per noi un traguardo importantissimo».

Alessandra Ricco