Green Pass, cambia la normativa: il vademecum di OPI Fi-Pt

0
1131

La normativa sull’adempimento vaccinale è variata in questi giorni (D.L. 5/2022): il sistema nazionale Green Pass si aggiorna adesso anche in relazione alla infezione/malattia da Covid e conseguente guarigione. Pertanto:

– l’infermiere che è guarito da Covid 19, anche se non ha effettuato il ciclo vaccinale base (1^ e 2^ dose), avrà il Green Pass ‘valido’ per i 120 gg successivi alla guarigione ufficiale;

– l’infermiere con in corso l’infezione/malattia da Covid 19, seppur con il ciclo vaccinale di base completato (1^ e 2^ dose) e booster (3^ dose), risulterà invece con Green Pass ‘non valido’ fino a guarigione.

«A seguito di queste modificazioni – spiegano da Opi Firenze-Pistoia -, si raccomanda di consultare frequentemente la casella di posta PEC. Nel caso riceviate l’invito da OPI a giustificare la vostra posizione per Green Pass ‘non valido’, inviate entro 5 gg, la certificazione attestante le dosi vaccinali già effettuate e, se infetti/malati, la certificazione del medico curante all’indirizzo PEC vaccinazionipec.opifipt.org. In questo modo potrete evitare la sospensione dall’Albo».