#Sostieniuninfermiere: risolto problema di Facebook che aveva bloccato le condivisioni

0
415

Risolto il problema tecnico della piattaforma Facebook che, ieri sera, per alcune ore ha bloccato le condivisioni sul noto social network. A causa di questo blocco, numerosi utenti hanno purtroppo visto contrassegnare i loro post come SPAM. Non è stato un problema legato alla campagna #SostieniUnInfermiere, né della piattaforma GoFundMe. Tutto è dipeso da un bug di Facebook che ha interessato i post più virali in circolazione, la maggior parte sul tema Covid-19. Il gestore della piattaforma ha dichiarato che sta risolvendo la questione.

In tanti hanno rilanciato sui social: dal sindaco Dario Nardella a Selvaggia Lucarelli

Intanto continua la campagna #SostieniUnInfermiere: a Firenze la solidarietà si diffonde più veloce del virus”, ideata da Fondazione Claudio Ciai, promossa e sostenuta da Fondazione CR Firenze, in collaborazione con Siamosolidali e Feel Crowd, con il patrocinio del Comune di Firenze. La campagna è nata dopo l’appello lanciato dall’Ordine Interprovinciale delle Professioni Infermieristiche di Firenze e Pistoia. Tantissime ad ora le personalità che hanno aderito: politici, amministratori, attori, cantanti, influencer. E rilanciato l’iniziativa sui social: il sindaco Dario Nardella, l’attrice Chiara Francini, l’attrice Valentina Bellè, il Direttore Generale della Fondazione Palazzo Strozzi e la giornalista Selvaggia Luccarelli.

Come partecipare alla campagna #Sostieniuninfermiere e fare una donazione

Tutti possono contribuire ad agevolare l’inserimento degli infermieri in città facendo una donazione tramite la pagina della campagna su GoFundMe.com (gofundme.com/f/sostieniuninfermiere). Fondazione CR Firenze raddoppierà la somma raccolta, una volta raggiunto l’obiettivo di prefissato di 20 mila euro. Si può inoltre far correre questa iniziativa più veloce del virus, diffondendo il messaggio tramite 5 “nomination” (taggando possibili persone o organizzazioni interessate) sui canali social e utilizzando l’hashtag #SostieniUnInfermiere.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

17 − sei =