Arriva la proroga per i servizi al pubblico nelle farmacie

0
354

Nuovo accordo fino a fine anno tra Regione, Asl, Urtofar e Cispel

Rinnovato l’accordo sui servizi che le farmacie mettono a disposizione dei cittadini. Nello specifico, prenotare le prestazioni sanitarie, pagare il ticket, attivare Tessera sanitaria e Fascicolo sanitario elettronico. Servizi stabiliti in base all’accordo siglato il 12 luglio 2017, della durata di tre anni, in scadenza il 12 luglio prossimo, ma prorogato fino al 31 dicembre 2020.
L’atto di proroga dell’accordo verrà siglato dai rappresentanti di Regione Toscana, Asl Toscana centro, nord ovest e sud est, Urtofar (l’Unione regionale toscana dei farmacisti titolari) per le farmacie private e Cispel (Confederazione italiana servizi pubblici enti locali) Toscana per le farmacie pubbliche. La proroga si è resa necessaria perché, nella situazione contingente dovuta al Covid-19, sarebbe stato complicato un confronto per l’eventuale sottoscrizione di un nuovo accordo. Contemporaneamente, però, anche in questa situazione era necessario garantire la continuità dell’erogazione dei servizi al pubblico da parte delle farmacie convenzionate.

Il commento dell’assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi

“Le farmacie svolgono un ruolo importante nella sanità toscana – ricorda l’assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi – Non solo per l’erogazione dei farmaci, ma come punto di riferimento per i cittadini per tutta una serie di servizi. Il sistema regionale delle farmacie è un partner sempre più importante della sanità pubblica e i servizi che le farmacie svolgono hanno il pregio di avvicinare i cittadini alla sanità e semplificare il loro accesso ai servizi”.
Questi i servizi attivi nelle farmacie: prenotazione di prestazioni specialistiche ambulatoriali (visite ed esami) e riscossione ticket. Attraverso sistemi informatici messi a disposizione dalle aziende sanitarie in farmacia è possibile prenotare, disdire e modificare in tempo reale visite ed esami specialistici; presentandosi in una farmacia aderente munito di modulo/i ricetta/e SSN (ricetta rossa/promemoria/NRE=numero di ricetta elettronica), l’assistito può prenotare le prestazioni prescritte tramite un operatore incaricato dalla farmacia e abilitato a questa funzione. Le farmacie aderenti sono autorizzate a riscuotere il ticket: non solo quello corrispondente alle prestazioni prenotate (come previsto dall’accordo precedente), ma anche quelli relativi a tutte le prestazioni prenotate su sistema Cup aziendale. Attivazione della Tessera sanitaria e del Fascicolo sanitario elettronico. I cittadini  possono attivare Tessera sanitaria e Fascicolo sanitario elettronico in farmacia anziché alla Asl. Le Asl rendono disponibili alle farmacie aderenti tutti gli strumenti necessari per l’erogazione del servizio e danno alle farmacie tutta l’informazione adeguata. Le farmacie forniscono questo servizio secondo orari definiti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here